Oggi incontriamo Andrea Cinelli, CEO/GM di Adacto, per scoprire i motivi che l'hanno portato a scegliere Liferay come vendor di riferimento.

Nome e cognome
Andrea Cinelli

Professione
CEO/GM di Adacto

La tua passione
Pesca in mare e in fiume, aerei della II Guerra Mondiale

Perché avete scelto Liferay
Abbiamo scelto Liferay perché è una soluzione performante, efficiente, che consente di realizzare numerosi progetti digitali. La flessibilità e l’elevato livello di integrazione e interoperabilità garantiti dalla piattaforma ci permettono di sviluppare iniziative personalizzate, che rispondono in modo puntuale alle esigenze in costante evoluzione da parte dei clienti.

Tre punti di forza di Liferay
Scalabilità, supporto e garanzia di valore aggiunto

Da quanto siete partner di Liferay?
Siamo Silver partner Liferay da gennaio 2021

Il vostro processo di certificazione, raccontaci com’è andata (come, quando, perché, livello raggiunto)
Abbiamo spesso avuto una posizione “neutra” rispetto alle certificazioni, dal momento che abbiamo sempre pensato alla competenza e alla riuscita dei progetti come le uniche vere certificazioni possibili. A un certo punto però abbiamo riflettuto e ci siamo chiesti: “Perché non farlo?” e lo abbiamo fatto. È sottinteso che non sarebbe accaduto se non credessimo fortemente nella solidità e nella qualità della piattaforma, e Liferay da questo punto di vista rappresenta per noi un investimento di lungo termine. Per il momento siamo al livello Silver, ma - visto il focus che abbiamo sulla DXP e sulla versione Commerce - penso che non ci fermeremo qui. Vogliamo costruire insieme a Liferay un capitolo di casi di successo in settori diversi, fino adesso anche poco frequentati, con un approccio a 360 gradi che integri comunicazione e ottimizzazione dei processi.

Il progetto più interessante sviluppato con Liferay (non è necessario citare i nomi dei clienti, solo il progetto)
Usiamo Liferay da tempo, ma uno dei progetti più interessanti è sicuramente quello che stiamo realizzando con Maschio Gaspardo, multinazionale italiana leader nella produzione di macchine agricole: per completare il loro product workflow in ottica digitale, come piattaforma di riferimento stiamo utilizzando proprio Liferay. Grazie alle implementazioni effettuate, l’azienda può rendere più omogenea la grande mole di informazioni presenti in azienda - tipicamente disponibili in formati e su sistemi differenti - per creare un livello informativo unificato e integrato da cui le diverse applicazioni di business e comunicazione possono attingere per ricevere contenuti appropriati. La rapidità e la flessibilità dei processi aziendali sono oggi fattori determinanti per il successo sul mercato e il progetto, nella sua trasversalità, ha obiettivi molto concreti.

"Oggi si fa spesso riferimento alla tecnologia come elemento abilitante per nuovi modelli di business e ai vendor viene richiesto un ruolo sempre più strategico e consulenziale. Tutto ciò sarebbe impossibile senza il cosiddetto "effetto rete" dove partner e vendor contribuiscono alla creazione di un loop di feedback costanti per aumentare il valore complessivo dell'offerta. Le competenze trasversali, anche su diverse piattaforme, le esperienze maturate su progetti complessi e una buona dose di creatività tipica toscana sono gli elementi distintivi che ho da subito riscontrato nelle persone di Adacto e che mi auguro possano generare un effetto positivo sull'intero ecosistema di Liferay Italia." Dario Andreottola, Business Development Manager di Liferay Italia.

Restiamo in contatto

Vuoi ricevere ulteriori informazioni sulle nostre soluzioni di digital experience? Contattaci subito! Scopri di più sulle competenze e gli innovativi progetti di Adacto

Visita il sito  
Commenti