DEFINIAMO IL DIGITALE: CONCETTI

Cos'è un Content Management System?

Un sistema di gestione contenuti (CMS) è un software che consente agli utenti non professionisti di archiviare, organizzare e pubblicare facilmente i contenuti web.

I sistemi di gestione dei contenuti semplificano la gestione dei siti Web

Un CMS separa la presentazione dal contenuto di un sito Web, in modo che i creatori di contenuti possano gestire i siti web senza l'aiuto di uno sviluppatore. Un sito web che non richiede aggiornamenti frequenti o nuovi contenuti può cavarsela con pagine ben codificate, ma per le aziende che hanno più utenti che aggiungono contenuti regolarmente, è necessario un CMS. Oltre a essere più facile da usare, un CMS consente di pubblicare i contenuti più rapidamente con strumenti per tracciare e gestire l'intero archivio di contenuti per un determinato sito.

Secondo Gartner, un CMS dovrebbe includere almeno le seguenti funzioni:

  • Servizi di libreria base, come check-in / check-out e storico delle versioni
  • Autenticazione utente, supporto per più ruoli e assegnazione dei permessi
  • Authoring e flusso di lavoro per la revisione e l'approvazione dei contenuti
  • Gestione multisito e multilingua
  • Capacità di supportare contenuti su vari dispositivi (come tablet, smartphone e altri device) su più canali (come Facebook, Twitter e LinkedIn)
Il miglior contenuto web oggi è dinamico, personalizzato e coerente tra tutti i canali

Nel mercato odierno, gli utenti aziendali si aspettano più di queste funzionalità base. Nella definizione di Forrester della gestione dei contenuti web, si argomenta che il miglior contenuto web oggi è dinamico, personalizzato e coerente tra i canali e qualsiasi cosa si qualifichi come CMS deve avere gli strumenti e le capacità per archiviare e fornire quel livello di contenuto.

Esempi di funzioni che fanno parte di un CMS per aziende includono:

  • Funzioni per la creazione di contenuti quali modelli, flusso di lavoro e gestione delle modifiche
  • Interoperabilità con tecnologie adiacenti, come automazione della forza vendita, gestione delle risorse di marketing e analisi dei dati web
  • Supporto per la personalizzazione in tempo reale dei punti di contatto digitali
  • Integrazione con le terze parti, quali il commercio digitale, i social media e il software del portale

CMS, WCM, ECM, DAM o DXP?

CMS è un termine generico con diversi tipi di software che rientrano sottodimensionato esso. Ognuna di queste categorie è stata creata per rispondere a un diverso bisogno all'interno delle aziende, ma nel corso degli anni hanno ampliato le loro caratteristiche al punto che non c'è molta differenza tra loro.

In breve, queste sono le sfumature generalmente accettate per alcuni di questi termini:

  • Web Content Management (WCM) - software per la creazione collaborativa di contenuti web pubblici
  • Enterprise Content Management (ECM) - software per gestire la scansione, l'archiviazione, l'organizzazione e il recupero di documenti fisici
  • Digital Asset Management (DAM) - software per gestire un'ampia varietà di risorse digitali. I sistemi DAM vengono spesso utilizzati dalle società di media per catalogare, annotare, archiviare, recuperare e distribuire audio, video, animazioni e altri contenuti multimediali digitali.
  • Digital Experience Platform (DXP) - software per creare contenuti per ogni canale digitale oggi disponibile, oltre che per migliorare le operazioni aziendali attraverso la digitalizzazione e l'integrazione

Come per i portali web, i CMS e le loro sottocategorie si stanno trasformando in DXP. Le esigenze di gestione dei contenuti delle imprese sono diventate sempre più complesse con l'introduzione di nuovi tipi di contenuto, di analisi, di software di automazione e tutta l'integrazione di back-end necessaria. Una DXP basata su un CMS sfrutta i punti di forza dell'esperienza del cliente di questi sistemi, con l'aggiunta di funzionalità di integrazione e di personalizzazione

top curve

Il nuovo ruolo del Web CMS è di essere un hub - contenuto, esperienza e flusso di lavoro - per orchestrare il coinvolgimento dei clienti su molti canali digitali.

bottom curve

Da dove iniziare

Anche se un CMS è pensato per utenti non professionisti, potrebbe comunque richiedere uno sviluppo personalizzato. I CMS possono variare da un'installazione one-step, pronta per l'uso a una soluzione complessa e personalizzabile che consente agli sviluppatori di creare il flusso di lavoro e l'interfaccia adatti alle esigenze aziendali specifiche. Un piccolo imprenditore che scrive un blog non ha bisogno delle stesse funzionalità del New York Times. Ecco alcune cose che tutte le aziende dovrebbero prendere in considerazione quando scelgono un CMS:

  • Quanti utenti e tipi di utenti devi gestire?
  • Quanti contenuti hai e di quale tipologia?
  • Da dove vengono i tuoi visitatori e richiedono un supporto multilingua?
  • Di quali integrazioni hai bisogno, e pensi che un CMS o una DXP saranno l'opzione migliore per accoglierli?

Oggi esistono numerosi CMS, molti dei quali open source e possibilmente gratuiti. Per la maggior parte delle aziende, il CMS corretto dipende dal bilanciamento tra l'esigenza di personalizzare il sistema con il tempo necessario per ottenere qualcosa di utile per gli utenti finali.